Logo
Stampa questa pagina

Spaghetti col "suffritte"

Spaghetti col "suffritte"

Ingredienti per 6 porzioni

  • 400 g di spaghetti
  • 500 g di rigaglie di pollo
  • 50 g di burro
  • 1 dl di vino rosso
  • 2 peperoni rossi carnosi (corno di bue)
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 foglia di alloro
  • 1 rametto di rosmarino
  • 200 g di passata di pomodoro
  • 1 peperoncino piccante
  • sale

Preparazione

Sciacquate le rigaglie e tagliatele a pezzetti. In un tegame fate sciogliere il burro e cuocetevi su fuoco basso le rigaglie per circa 5 minuti, mescolando ogni tanto. Unite il vino e fatelo evaporare.

A parte abbrustolite i peperoni direttamente sulla fiamma fino a farli annerire del tutto, poi sbucciateli sotto l’acqua corrente, eliminando anche picciolo, semi e filamenti; riduceteli a piccole falde.

Rosolate i peperoni in un tegame con l’olio caldo, l’alloro e il rosmarino, abbassate il fuoco e cuoceteli 10 minuti, schiacciandoli con una forchetta. Aggiungete il peperoncino sbriciolato, la passata di pomodoro, salate, unite le rigaglie e cuocete altri 15-20 minuti.

Lessate gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolateli al dente e conditeli con il “suffritte”. Mescolate bene e servite subito.

Vino Consigliato:Capri rosso

Curiosità

Anticamente per questa ricetta si usavano interiora di maiale (polmone, cuore, trachea e milza), che venivano tagliate a pezzettini e lasciate in ammollo in acqua fredda per un’ora. Una volta ben sciacquate si cuocevano nello strutto prima di aggiungere la salsa di peperoni. Il “suffritte” veniva usato non solo per condire la pasta ma anche per bruschette, come base di zuppe o per realizzare timballi.

Ultima modifica ilGiovedì, 14 Agosto 2014 16:54

Ultimi articoli di Raffaele Palumbo

Articoli e ricette correlate

© 2005-2014 La Spiga Italia s.n.c. - P.IVA: 01900460187 - L'Altrapasta è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Voghera n. 166 del 14/04/2005